Lavoriamo per un mondo più dolce.

LE CONFETTURE DI CA' DE MEMI, FATTE IN CASA SOLO CON FRUTTA, ZUCCHERO E LIMONE.


MA SI CHIAMA MARMELLATA O CONFETTURA?

Con il termine marmellata comunemente intendiamo una preparazione semisolida dolce, o più raramente agrodolce, cotta a lungo, a base di frutta o verdura e zucchero. Solitamente è a base di frutta, ma possiamo trovare marmellate di pomodori, rabarbaro, cipolle.
Per gli addetti del settore la differenza tra "confetture" e "marmellate" è particolarmente consistente. Ecco perché sulle nostre etichette troverete il termine Confettura, anche se probabilmente parlando normalmente diremo marmellata!
Ecco la differenza:
La marmellata è un prodotto a base di agrumi che contiene al suo interno una percentuale di frutta di almeno il 20%. È un composto, quindi, realizzato con arance, mandarini, limoni, pompelmi, cedri o bergamotto. 
La confettura è un composto realizzato con un qualsiasi altro tipo di frutta, presente con una percentuale pari al 35% nel composto normale e del 45% nella confettura extra. 
 

LA NOSTRA RICETTA PER DELLE COSE BUONE PER DAVVERO

  1. Come prima cosa, noi siamo convinti che serva frutta e verdura buona. E siamo fortunati, perché a questo ci pensano Ottorino, la pioggia, il sole e la natura. 
  2. La frutta/verdura viene raccolta, accuratamente lavata e ripulita delle parti di scarto, viene tagliata a pezzettoni e cotta in una pentola capiente finché buona parte dell’acqua presente evapora. Viene poi aggiunto lo zucchero e il succo di limone e si cucina ancora, sempre mescolando.
  3. Nel frattempo si sterilizzano i vasetti di vetro lavandoli bene in acqua bollente e asciugandoli poi in forno. I coperchi devono essere sempre nuovi di zecca: mai usare coperchi usati, perché potrebbero non chiudersi bene e fare entrare aria nel vasetto!
  4. Si invasa bollente. Si chiudono subito i vasetti e si mettono in una pentola di acqua calda avvolti nei canovacci. L’acqua deve coprire per più di 1 cm il coperchio dei vasetti e si deve far bollire per circa 20 minuti se i vasetti sono da 300gr o più a lungo se i vasi sono più grandi.
  5. Prima di togliere i vasetti dall’acqua bisogna lasciarli raffreddare completamente. In alternativa (e solo per uso domestico, quindi voi potete farlo) si può una volta tappati i vasetti capovolgerli dalla parte del tappo. Si creerà il sottovuoto.

Lo zucchero rappresenta circa il 40-50% del peso totale: la marmellata è sostanzialmente metà frutta e metà zucchero.

E attenzione, diffidate da chi dice di preparare marmellate senza zucchero: la marmellata…anzi, confettura, senza zucchero... non esiste!

IDEE DA LECCARSI I BAFFI

  • Usate le confetture a colazione con il pane, con il pane e burro, per le torte, nello yogurt, per il gran bollito, con i formaggi.
  • Regalate ai vostri amici o alla vostra famiglia un vasetto di dolcezza
  • Chiedeteci delle etichette o dei gusti personalizzati: le confetture sanno essere delle apprezzatissime bomboniere!
  • Vorresti imparare a farle? Organizza da noi un corso di cucina a tema, assieme a chi vuoi.

E noi? Le adoriamo con tutto. Specialmente d'estate ci troverete immerse tra pentoloni, vasetti ed etichette!


ECCO IL VIDEO "abbiamo lavorato per un mondo più dolce":

CHE GUSTO VORRESTI? FACCI SAPERE COSA VUOI ASSAGGIARE.

Devi fare un regalo? Ottima idea! E il pacchetto te lo facciamo noi! 

Puoi scegliere tra Pere, Pesche Gialle o Bianche, Prugne, Susine di Francia, Fichi, Prugne Gialle e More.